domenica 26 gennaio 2014

Rubrica: PAGINE DA AMARE #3

Terza puntata con la rubrica della domenica (prima qui, seconda qui).
Oggi tocca a... 

[Fonte foto: web]

Titolo: Noi siamo infinito ragazzo da parete
Autore: Stephen Chbosky

Trama:
[da Wikipedia]
Agosto 1991. Charlie ha appena iniziato il suo primo anno di liceo e sta scrivendo a un anonimo "amico" del quale ha sentito parlare a scuola, che ha ritenuto essere la persona giusta a cui scrivere, basandosi sul fatto che si dice che lui (o lei), pur avendone la possibilità, non è andato a letto con nessuno ad una festa. Charlie afferma di non volere che l'amico anonimo cerchi di scoprire chi è o tenti di trovarlo. Il fratello di Charlie frequenta la Pennsylvania State Unniversity con una borsa di studio per il football, mentre sua sorella è all'ultimo anno del liceo. Il migliore e unico amico di Charlie, Michael, si è suicidato prima dell'inizio del romanzo, lasciando Charlie ad affrontare la scuola superiore da solo. Charlie fa spesso riferimento alla defunta zia Helen, al fatto che lei fosse la persona che preferiva al mondo e che con lei fosse successo qualcosa di brutto, il che impedisce a Charlie di parlare di lei. Ben presto, il ragazzo conosce Sam, una bella ragazza dell'ultimo anno per la quale prende una cotta, e il suo fratellastro omosessuale Patrick, uno studente carismatico che è amichevole con Charlie. Quando rivela i suoi sentimenti e parla della sua confusione sessuale a Patrick e Sam, questi non si arrabbiano con lui, ma gli consigliano come gestire i suoi sentimenti in privato. Patrick e Sam continuano a dargli consigli, mentre lo presentano a molte persone, a musicisti e lo introducono all'uso di droghe. Nel frattempo, il suo insegnante di inglese, Bill, lo fa avvicinare ai libri e lo incoraggia a scrivere saggi ai quali darà un voto, anche se non influiranno sul corso di inglese.


Pagine da amare perchè...

Ho letto questo libro dopo aver visto il film al cinema. Mi era piaciuto talmente tanto che il giorno dopo mi sono fiondata in libreria. Ho scoperto che è uscito nel 2006 con il titolo "Ragazzo da parete" e dopo il film è stata fatta una seconda edizione nella quale il vecchio titolo è stato messo come sottotitolo.
Una storia delicata dal punto di vista della famiglia e delle violenze domestiche, ma anche infinita dal punto di vista dell'amicizia. Meno di trecento pagine, semplice da leggere, fluente. Non è il solito diario di un adolescente che sta iniziando il liceo.
Abbastanza diverso dal film ma merita ugualmente se non di più. Il protagonista affronta le sue prime volte, perde un amico ma ne trova due conoscendo anche l'amore. La musica tra loro è un filo conduttore come anche per me. Il segreto di Charlie è implicito sia nel libro che nel film ma in quest'ultimo, grazie alle immagini, si capisce di più. Un racconto nel quale il protagonista cambia e si riscopre. Nel complesso una lettura molto bella, perfetta per un periodo in cui non si riescono a leggere "Divine Commedie".

Citazioni:
  • "In quel momento, ti giuro, ci siamo sentiti infiniti."
  • "Il loro unico limite era il cielo."
  • "Mi sono limitato a osservarla mentre finiva di fare i bagagli, e ho cercato di cogliere il maggior numero possibile di particolari. I suoi capelli lunghi, i suoi polsi sottili, i suoi occhi verdi. Volevo imprimere ogni cosa nella mia mente. Soprattutto il suono della sua voce."

Anche per questa volta è tutto.

Au.

2 commenti:

  1. Questo libro é nella mia lista do libro da leggere :D anche il film voglio vedere ma prim devo appubto leggere il libro xD bel blog ;) passa da me se to va!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meritano entrambi ma leggi prima il libro così puoi immaginarti le scene come più ti piace :)

      Elimina

Grazie per il tuo pensiero :) Positivo o negativo che sia, è sempre utile ❤