lunedì 31 marzo 2014

EOTS #3

Siamo nuovamente a lunedì. Che strazio!
Oggi vi propongo un trucco che faccio spesso quando sono di fretta. Un trucco scuro, semplice ma che risalta abbastanza i miei occhi.
(Qui il primo e Qui il secondo.)


*Procedimento*
Per prima cosa ho applicato una base ombretto.
Ho utilizzato poi una matita marrone come base sull'intera palpebra mobile, sfumata con un pennello a spugna. Successivamente ho picchiettato un ombretto marrone bronzato sopra alla matita. All'angolo interno ho schiarito un pochino con un ombretto beige chiaro perlato (non sono capace di descrivere i colori). Alla fine ho sfumato il tutto con un ombretto color carne.
Sulla rima inferiore interna ed esterna ho utilizzato una matita azzurra metallizzata con sopra una color borgogna. Le ho fissate entrambe con un ombretto simile alla seconda matita. Mascara e fine.

*Prodotti utilizzati*
  • Essence base ombretto I love stage
  • Essence longlasting matita occhi 02 hot choccolate
  • Pupa ombretto cotto duo 03 (questo qui) usati entrambi
  • Essence ombretto 22 Blockbuster
  • Essence matita occhi gel 04 blue lagoon
  • Essence longlasting matita occhi 18 berry merry
  • Sephora ombretto color borgogna (cofanetto)
  • Essence mascara I love extreme (rosa)
Anche per oggi è tutto. Spero possa piacervi e magari esservi utile.
Un abbraccio.

Au.

venerdì 28 marzo 2014

Weekly life #10

Decimo riassunto di settimana :)

[Fonte foto originale: web]


Le tre cose migliori della settimana:

1. Questo mese sono stata brava: ho letto ben due libri. Peccato che adesso non so davvero cosa leggere.
2. Dopo un brutto periodo ho passato del tempo meraviglioso insieme alla mia dolce metà.. Era ora!!
3. Ho finalmente comprato lo smalto effetto velluto della Pupa. Si, era ora. Ci sbavavo dietro da mesi ma 11€ non volevo darglieli. Per 3.60€ ho deciso che potevo farlo :P.

Le tre cose peggiori della settimana:

1. Sto cercando di vendere il telefono e vorrei prendere quello nuovo ma mi tocca aspettare.
2. Ho cercato i pennelli di Essence senza alcun risultato :(.
3. Chiude un pub che mi piaceva molto. Ho sempre mangiato bene e c'è sempre stata buona musica. Mi dispiace proprio tanto.


Una settimana un po' stramba.
Voi invece come l'avete passata?

Au.

giovedì 27 marzo 2014

Ce n'è per tutti i mesi #3 (Marzo)

Siamo già al terzo mese di collaborazione con questi tre magnifici blog :)


Comincio subito.

1. Canzone del mese:
Questo mese, soprattutto alla fine, mi sono fissata un sacco con la canzone di Arisa, "Controvento". Innanzitutto mi piace molto la sua voce, il testo della canzone poi mi ha aiutata molto in questo periodo che è stato un po' pesante. Mi ha dato la forza per superare i problemi. Penso sempre più che la musica sia uno strumento pazzesco dal punto di vista psicologico.


2. Profumo del mese:
Sono in guerra con i profumi. Continuano a farmi irritazione. Questo mese ho preferito usare solo un profumo che ho regalato a mia mamma da poco (per Natale se non sbaglio), così da essere sicura che non fosse scaduto. È il Lovely di Shaka e dovrebbe essere il doppione economico dell'Armani Code. Personalmente non ho mai provato quest'ultimo quindi non so dirvi se è vero. È comunque un profumo molto delicato e romantico.


3. Cibo del mese:
Gli SPAGHETTI. Quelli fini, il numero 3. Con la scusa che il mio fratellino fa fatica a mangiarli e si sporca tutto mia mamma cerca di evitarli. Questo mese però sono riuscita a mangiarli spesso: in bianco, pesto ricotta e noci, pesto alla genovese, sughi di mia nonna. Mi mancavano un sacco. La pasta è uno dei miei cibi preferiti e gli spaghetti sono il tipo di pasta che amo di più in assoluto.

4. Smalti del mese:
Ho usato tanto lo smalto trasparente rinforzante perchè ho le unghie che si sfogliano. Uno smalto colorato che ho messo è stato il numero 38 di Deborah (Scarlet Diva), un rosso che punta leggermente sul fuscia. Ho comprato anche lo smalto attivatore di crescita della Pupa (che è anche quello trasparente), ed ho ceduto allo smalto effetto velluto blu petrolio (sempre di Pupa). Pagarlo 11€ mi dava fastidio ma con un buono che mi hanno dato l'ho pagato solo 3.60€. Lo proverò presto.


5. Prodotto del mese:
Il prodotto di questo mese è un mascara che tutte conoscerete. Sto parlando del mascara di Essence "I love Extreme" nella confezione rosa.
Il mio preferito si è seccato tanto velocemente e non è la prima volta con lo stesso prodotto. Non so se succede per colpa della formulazione o per cos'altro.. sta di fatto che prima di spenderci altri 13€ ho deciso di dare un'opportunità a questo di Essence. L'effetto è più o meno lo stesso, allunga le ciglia e le tiene abbastanza separate. Il problema è che ha lo scovolino molto grande rispetto al mio occhio e faccio un po' di fatica ad applicarlo a volte.


6. Libro del mese:
Potrei dirvi di nuovo il libro del mese scorso: è ancora lì. Non riesco ad appassionarmi al modo in cui è scritto. Non lo so, all'inizio mi piaceva poi boh. Comunque non vi dirò quello, per ora lo lascio in pausa.
Come libro del mese ve ne propongo altri due. Il primo è "Tutto torna" di Giulia Carcasi. Ho letto tutti e tre i suoi libri e questo è quello che mi è piaciuto di meno. Comunque abbastanza carino. Il secondo invece è "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale. L'ho quasi finito: un po' banale ma carinissimo.

[Fonte foto: web]

7. Capo del mese:
I capi di questo mese li ho scelti non per quantità di volte in cui li ho indossati ma perchè sono stati rispolverati. Si tratta di una camicia blu di cotone (di Tally Waijl), leggera ma non troppo, perfetta per la primavera. Mi piace molto abbinarla al maglioncino nero (di Zuiki) perchè è leggermente più lunga dietro ed esce fuori. Adesso però sembra tornare il freddo.. Mah. 


8. Film del mese:
Non mi sembra d'aver visto film questo mese. Ho però scoperto che fanno Smallville su Italia Due. È sempre la stessa serie ma ogni volta che tornano a farlo torno a guardarlo. Per questa domanda devo impegnarmi di più il prossimo mese :/.

9. Trucco del mese:
Spesso e volentieri evito di truccarmi tanto se devo semplicemente fare un giro, soprattutto perchè ho la pelle del viso molto sensibile e permalosa. Questo mese però ho fatto più volte un trucco semplice, veloce e, pensandoci, un po' autunnale. Simile all'EOTS di questa settimana. La base è sempre la solita. Per gli occhi invece ho applicato l'ombretto arancione di Essence (linea "Vintage District" numero 01) sulla palpebra mobile, un marroncino sulla piega ed uno leggermente più scuro per l'angolo esterno (ho utilizzato la mini palette di Essence numero 05 "To die For"). Come rossetto il Seductive di Elf oppure quello di Kiko della collezione Dark Heroine, lo 02 Iconic Magenta, due colori completamente diversi. Ho preferito quello di Elf quando ero di fretta mentre quello di Kiko quando avevo più tempo.
(Mi sono dimenticata di mettere la matita nella foto, ne ho utilizzata una color verde acqua di Wjcon.


10. Doccia time:
Per la doccia non sono solita cambiare molto. Questo mese ho utilizzato per il corpo un bagnoschiuma che mi ha dato mia nonna. Le è stato regalato da un'amica che era stata in Germania ma non le piaceva così è diventato mio (insieme alla crema corpo molto più buona). È il Summer Hill di Crabtree & Evelyn. Dalla confezione il profumo è molto forte ma poi sulla pelle resta molto delicato. Come balsamo utilizzo invece il "Parole di burro" di Lush (come il mese scorso). Per i capelli non è cambiato nulla: shampoo nutriente al karitè e cocco (per capelli secchi) di Antica Erboristeria e come maschera quella della Mil mil professional al burro di karitè per capelli secchi e trattati. Ho rifatto la permanente e siccome l'altra volta mi sono trovata bene con questi prodotti, non li mollo più.


Anche per questo mese è tutto. Vi invito ovviamente a leggere il post delle altre ragazze quando lo pubblicheranno.
Un grosso abbraccio.

Au.

mercoledì 26 marzo 2014

Rubrica: AD OGNI LETTERA IL SUO.. #2

Buongiorno a tutti. È già mercoledì. Oggi è il turno della lettera B. Questa volta ne ho due di personaggi da proporvi.

B come: Blaze

Titolo: L'ultima canzone
Autore: Nicholas Sparks

Personaggio:
Blaze è la ragazza che Ronnie, la protagonista, conosce quando va a passare l'estate dal padre a Wilmington.
Mi ha dato l'idea di essere un personaggio forte ma solo in superficie, una ragazza un po' fuori dagli schemi. Blaze che poi vuol dire fiamma, incendio, vampata, ma anche splendore. Un nome insolito per un personaggio insolito. Nella storia non è molto presente, ma mi ha davvero colpita. Ho letto prima il libro e quando sono andata a guardarmi il film mi immaginavo di trovare la Blaze che mi ero creata leggendo. Con molta sorpresa ho incontrato un personaggio molto diverso ma adatto all'interpretazione: a me è piaciuta molto l'attrice anche se non rispecchiava la mia immaginazione.

B come: Beatriz Aguilar

Titolo: L'ombra del vento
Autore: Carlos Ruiz Zafòn

Personaggio:
Beatriz (detta Bea), sorella di Tomàs, migliore amico del protagonista. Indispensabile nella storia. Un personaggio secondario ma di rilievo. Vicina a Daniel più di quanto si possa immaginare. All'inizio del romanzo tra i due non c'è per niente sintonia, qualcosa però cambierà. Ho scelto di parlarvi anche di lei per il semplice fatto che le sono rimasta piacevolmente attaccata, come anche a Penelope. Chi sia quest'ultima non ve lo dico. Leggetevi il libro che penso sia uno dei più belli che io abbia mai letto in vita mia.

Anche per oggi ho finito.
Spero possiate passare cinque minuti in buona compagnia con me ed i miei personaggi.

Un abbraccio

Au.

martedì 25 marzo 2014

ODI ET AMO: Prodotti finiti #2

Buongiorno gentaglia :)
Oggi vi parlo dei prodotti finiti. Ebbene si, ce l'ho fatta a finire alcune cose. Applauso per me!!!


Questi sono i sette prodotti di cui vi parlerò oggi:


1. Max Factor smooth effect fondotinta in crema
Ho parlato di questo fondotinta in questo post quindi non mi dilungherò molto. La colorazione è la Creamy Ivory 45. Leggero, del mio colore di pelle (che non trovo in molti fondi), dura tutto il giorno.

Lo ricomprerei?
Credo sia uscito di produzione perchè nelle varie profumerie non l'ho più trovato. L'ho comprato su internet. Quindi si, lo ricomprerei.

2. Essence fix&matte! cipria traslucida in polvere
Ci ho messo un sacco di tempo a finire questa cipria. All'inizio mi piaceva anche, poi l'ho usata più spesso ed ho cambiato idea. Avendo la pelle molto chiara su di me ci sta anche bene ma per chi è un attimo più abbronzato è sconsigliatissima. A me resta l'alone bianco solo sulle ciglia (sparisce con il mascara) e leggermente sulle pareti del naso. La cosa più brutta è il senso di pesantezza che lascia su tutto il viso nonostante duri davvero poco.

La ricomprerei?
Anche se ora c'è la versione compatta ... assolutamente no!! Odiosa.

3. Lush L'avena poetica maschera fresca
Come vi ho già scritto quando l'ho comprata, mi piace molto impiastricciarmi la faccia. Questa maschera è per pelli secche ma anche sensibili. Dovrebbe lenire ed idratare. Io l'ho usata per sei applicazioni ma non ho visto nessuna differenza. Lascia la pelle molto morbida ed idratata, quello si, ma che lenisce i rossori ci penserei due volte a dirlo. Buonissimo l'odore.

La ricomprerei?
Per essere 75g di prodotto 9.25€ mi sembrano un po' tanti, soprattutto se serve a poco. Vorrei provare la Sottobosco. Quindi no, non la ricomprerò.

4. Lush Let the good times roll (Maisenza) detergente viso
Un detergente dal profumo di pasta frolla, di biscotto. Un po' nauseante all'inizio. La pelle la lascia morbida e profumata. Se lo usavo tutti i giorni mi dava un po' fastidio lo scrub data la pelle sensibile ma usata un giorno si e uno no era perfetto.

Lo ricomprerei?
Ci penso un po'. Ora come ora ho un detergente molto buono che costa un po' meno quindi prima finisco quello e poi vedrò. Comunque è un prodotto promosso a pieni voti.

5. Sephora doccia crema (varie profumazioni)
Ne ho presi cinque ma non tutti mi sono piaciuti: qui i colori.
Mi sono piaciuti quello al mango (in foto), quello al monoi e quello al the verde. Cocco e Lagoon non hanno mantenuto per niente il profumo sulla pelle.

Li ricomprerei?
Mi piacerebbe prendere la misura grande di quello al mango. Lasciano tutti comunque la pelle molto morbida.

6. Lush Copacabana balsamo scrub per il corpo
Cercavo uno scrub ma che fosse leggero e delicato sulla pelle. Questo non lo è. Mi lasciava sempre i "semini" sul corpo ed una sensazione di unto. Il suo lavoro lo fa certo, ma per me è troppo aggressivo.

Lo ricomprerei?
Assolutamente no!

7. Nivea styling mousse flexible curls schiuma per capelli
Come ultimo prodotto ho terminato la schiuma della Nivea. Ho fatto la permanente e la parrucchiera mi ha consigliato di prendere prodotti per capelli ricci o trattati. Questa schiuma mi ha aiutata a tenere i ricci molto belli per ben tre mesi. Leggera ma dalla tenuta forte. Dovrebbe proteggere anche dal calore e lo fa abbastanza bene.

La ricomprerei?
Ho rifatto la permanente e l'ho ricomprata subito. Consigliatissima.

Sono soddisfatta dato che faccio tanta fatica a finire le cose.
Spero che questo post possa esservi d'aiuto.

Vi abbraccio.
A domani.

Au.

lunedì 24 marzo 2014

EOTS #2

Buongiorno e buon lunedì a tutti. Sono tornata dopo un lungo weekend di pioggia. Evviva!! -.-
Il trucco di ieri purtroppo non sono riuscita a fotografarlo dato il tempo ma sabato, nonostante il cielo fosse nuvoloso, sono riuscita a fare qualche foto.
Quindi oggi vi propongo il trucco di sabato.


*Prodotti utilizzati*
  • Essence base ombretto I love stage
  • Essence Vintage District ombretto I'm So Retro n°01 sulla palpebra mobile
  • Essence palette To die for 05 ombretto marrone opaco sulla piega e all'angolo esterno dell'occhio
  • Wjcon matita occhi verde acqua 04 sulla rima inferiore interna ed esterna
  • Wjcon ombretto n°52 per fissare la matita
  • Essence mascara I love extreme (rosa)

Anche per oggi è tutto. Spero vi piaccia nonostante la semplicità.
Un abbraccio.

Au.

venerdì 21 marzo 2014

Weekly life #9

Finalmente è venerdì :)


[Fonte foto originale: web]


Le tre cose migliori della settimana:

1. Ho costruito una tenda per il mio fratellino con delle coperte appoggiate sui letti. Penso di non averlo mai visto così felice con così poco.
2. C'è stato il sole tutta la settimana ed io sono riuscita a fare qualche passeggiata. Spero solo che le previsioni si sbaglino per questo weekend.
3. Ho finito un libro e ne ho comprati altri due. Quanto mi piacerebbe avere una bella libreria in cui metterli tutti in ordine. Quando andrò a vivere da sola (se ci andrò data la mancanza di lavoro) voglio avere un mobile a quadrettoni in cui mettere i libri in ordine di colore.

Le tre cose peggiori della settimana:

1. Sono ancora dietro con le placche in gola. Più altre cure varie. Manca un pochino la salute in questo periodo.
2. Devo tornare a far benzina. È sempre una cosa brutta dover dare da bere alla macchina.
3. Volevo andare in giardino a scrivere all'aria aperta con il sole ma il mio computer non ne vuole sapere della batteria. O meglio, la batteria non ne vuole sapere del computer.

E voi come avete passato questa settimana?
Raccontatemi :)

Au.

giovedì 20 marzo 2014

Che stanchezza!

#18

Buonasera :)
Oggi è stata una giornata parecchio stancante: ho camminato per tre ore di fila. Cioè per alcuni non è niente ma per una pigrona come me (ed anche come la mia dolce metà :P) sono davvero troppe. La cosa buona è che sono stata in qualche negozio.
Domani, primo giorno di primavera, è il compleanno del mio papà. Ieri sera ero nel letto e ci ho pensato tanto, avevo voglia di fargli un regalo che avrebbe apprezzato. Direte voi che un genitore apprezza sempre un regalo da un figlio.. Il mio papà no. I regali passati sono ancora lì chiusi a prendere polvere.
Comunque sia, siccome non abbiamo un gran bel rapporto, ho deciso di regalargli qualcosa che potesse avvicinarlo a me, che potesse farmi conoscere un po'. Gli ho comprato lo stesso libro che lui ha regalato a me qualche anno fa (scelto dalla mia lista). Io me ne sono innamorata.
Sto parlando de "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafòn.
Quindi in sostanza sono stata in libreria. Oltre a questo ho comprato anche due libri per me.
Il primo lo volevo da quando è uscito, ho pensato di far scendere un pochino il prezzo ma oggi, con soli due euro in meno l'ho comprato. Mi chiamava, trovavo citazioni ovunque. È "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale.
Il secondo è piccino, mai sentito. Sulla copertina c'è il foglietto con scritto "Consigliato con il cuore" ed ho deciso di comprarlo. "Luna di miele a Parigi" di Jojo Moyes.


Se li avete letti fatemi sapere cosa ne pensate :).

Sono poi andata a comprare uno smalto per "mettere in azione" la crescita delle mie unghie. Da quando ho tolto la ricostruzione continuano a sfogliarsi e mi danno fastidio perchè con lo smalto colorato si vedono le grinze. Ho scelto quello della Pupa (base attiva ricrescita). Chissà se funziona. Vicino alla cassa poi sono stata tentata da una cremina per le mani dei "Tesori d'Oriente" all'orchidea della Cina.
Dopo questo giretto (o forse prima) sono andata in un negozietto di borse e ne ho trovata una davvero carina, peccato fosse color marrone cacchina. La tipa mi ha detto che in un altro negozio c'è blu. Uno dei prossimi giorni sarò in quel negozio. PATITA DI BORSE, SI!

Tra mezz'ora mi tocca l'antibiotico per le placche. Che stress, potrei farci l'abbonamento. Questi cambi di stagione mi distruggono.
Comunque adesso vi lascio e, se gli occhi non si chiuderanno prima, inizio uno dei due nuovi libri.
Un abbraccio  ❤❤❤

Au.

mercoledì 19 marzo 2014

Rubrica: AD OGNI LETTERA IL SUO.. #1

Ma buongiorno :)
Questa mattina mi sono svegliata ed era tutto nuvoloso e triste. Adesso è uscito un pochino di sole quindi appena finisco di scrivere ne approfitto per uscire in giardino a prendere un po' d'aria (mi metterei fuori a scrivere ma la batteria del mio pc è morta molto tempo fa quindi sono costretta con i fili).
Detto ciò voglio "inaugurare" una nuova rubrica librosa.
Qualche giorno fa stavo pensando a cosa poter fare sui libri e girando per i vari blog ho trovato un tag molto carino. Consiste nell'assegnare ad ogni lettera dell'alfabeto il nome di un personaggio dei libri. Il blog in questione è Sogni di una notte di Luna piena ma il tag l'ha inventato la carissima Rowan del blog Ombre Angeliche.
Ho deciso di trasformare questo tag in una rubrica: ogni mercoledì vi presenterò un personaggio di qualche libro utilizzando le lettere dell'alfabeto (dalla A alla Z).
Inoltre vi segnalerò il motivo della mia scelta,  il titolo e l'autore del libro in questione.
Oggi ovviamente tocca alla A.

A come: Alice Della Rocca

Titolo: La solitudine dei numeri primi
Autore: Paolo Giordano

Personaggio:
Alice è una dei due protagonisti del libro. A causa di un incidente successo da piccola, quando cresce viene evitata e snobbata dai compagni di scuola. C'è però qualcuno che decide di conoscerla meglio e avvicinarsi a lei. Nel corso del libro si vede Alice crescere fino all'età adulta.
Ho scelto questo personaggio perchè mi rivedo molto in lei. Anch'io ho sempre avuto problemi a scuola con i compagni (non a causa di un incidente per fortuna). Mi hanno sempre lasciata in disparte. Anch'io come lei ho trovato una persona che ha deciso di conoscermi meglio ed a fondo (anche se nel mio caso è una ragazza). Penso che l'emarginazione sia un tema ricorrente nelle scuole oggi e quando ho letto il libro mi sono sentita parte di esso.

Saranno post molto brevi e non proprio incentrati sulle storie ma mi piaceva l'idea di presentarvi alcuni personaggi. Se vi piace fatemelo sapere :).

Un abbraccio.

Au.

martedì 18 marzo 2014

Movie questions #4

Buongiorno gentaglia :).
Oggi mi ero dimenticata che avevo in programma il movie questions. Mi ha sballata il fatto d'aver proposto il terzo film la settimana scorsa (per chi non lo sapesse doveva essere il martedì ogni due ma ho avuto problemi con il pc quindi ho fatto la settimana scorsa quello della precedente -si è capito?-).
Ho in mente molte cose da fare quindi mi sbrigo :)

Queste le domande:

1. Dati del film
2. Trama
3. Personaggi
4. Trailer
5. Mi è piaciuto perchè...
6. Immagine
7. Voto

Cominciamo subito.

1. Dati del film:

Titolo: Il risveglio delle tenebre
Titolo originale: The seeker: The Dark Is Rising
Regia: David L. Cunningham
Anno: 2007
Genere: Fantastico, avventura
Durata: 94'
Tratto da: Uno spicchio di tenebra, romanzo di Susan Cooper (secondo capitolo del ciclo Il risveglio delle tenebre)

2. Trama:

Will Stanton ha tredici anni e fa parte di una famiglia numerosa (mamma, papà, cinque fratelli più grandi ed una sorella minore). L'ultimo giorno di scuola, tornando a casa, vengono avvicinati dalla signora Greythorne e da Merriman per essere invitati ad una festa di Natale a casa loro.
Arrivato a casa trova due boscaioli che gli hanno portato l'albero da addobbare. Questi, che sembrano conoscere Will, preannunciano un'imminente bufera.
Il giorno prima del suo quattordicesimo compleanno, il protagonista va al centro commerciale e compra una collana alla sorella. Due guardie lo fermano e lo accusano di averla rubata. Trascinandolo in una stanza cercano di rubargli la pietra ma Will riesce a scappare.
La sera della festa, Maggie, la ragazza che Will aveva adocchiato l'ultimo giorno di scuola, si apparta con suo fratello. Lui esce dalla villa ma una figura minacciosa su un cavallo bianco inizia ad inseguirlo. Dal nulla appaiono la signora, Merriman ed i due boscaioli per proteggerlo.
Will viene condotto alla "Sala Grande", una costruzione nascosta alla vista, dove scopre di essere il "settimo figlio di un settimo figlio", il prescelto per recuperare i sei segni che salverebbero il mondo dal ritorno delle Tenebre.
Il ragazzo inizierà a viaggiare nel tempo ma quando arriverà la preannunciata bufera riuscirà a sconfiggere le tenebre?

3. Personaggi:

Will Stanton: Alexander Ludwig
Il Cavaliere: Christopher Eccleston
Merriman Lyon: Ian McShane
Miss Greythorne: Frances Conroy
Dawson: James Cosmo
Old George: Jim Piddock
Maggie Barnes: Amelia Warner

4. Trailer:

5. Mi è piaciuto perchè... 

Anche questo, come gli altri film che vi ho già proposto, l'ho visto anni fa. Ero molto più piccola e mi sono innamorata del protagonista. Le vicende di un neonato eroe, mescolate all'amicizia, alla famiglia, alla lealtà, alla forza delle emozioni. Una storia particolare che però riprende indubbiamente la saga di Harry Potter (la grande famiglia, il protagonista che scopre i suoi poteri, i Vetusti che lo proteggono..). Per questo sicuramente un sorrisino in meno nella valutazione. È abbastanza scontata come trama ma ha qualcosa di nuovo, una suspense diversa. Quel tocco magico ti attira all'interno della vicenda, il "settimo figlio", i viaggi nel tempo. Sicuramente come fantasy sarebbe stato meglio curarlo un po' di più, come anche per l'elemento Medioevo/gotico. Anche se tutto il film è abbastanza banale, è piacevole per passare del tempo a letto accompagnati comunque da una storia nuova.

6. Immagine:

[Fonte foto: web]

7. Voto:
testotestotesto

Au.

lunedì 17 marzo 2014

EOTS #1

Buongiorno :).
Ieri ho terminato la rubrica "Pagine da amare" ed ho deciso, per motivi di tempo ed organizzazione, di prendermi l'intero weekend come pausa dal blog. Ci saranno presto nuove "sorprese" riguardanti i libri e, forse, qualcosina in più di prima.

Comunque oggi vi propongo un nuovo tipo di post.
Lo farò ogni lunedì.
Si tratta di un EOTS. Cos'è? Spulciando su internet si trova il FOTD, il NOTD, l'OOTD... insomma, un sacco di sigle diverse.
Volevo farvi vedere ogni tanto qualche trucco ma non volendo mettere la mia faccia per intero qui sul blog ho deciso di farvi vedere solo gli occhi. Inoltre, durante la settimana ho poco tempo per potermi truccare decentemente e l'unico giorno in cui mi concentro un pochino di più è la domenica.
Il succo del discorso è che EOTS significa "Eyes Of The Sunday".

Detto ciò voglio fare qualche ulteriore premessa (che stress lo so):
  • Il mio occhio è cadente di brutto, la palpebra viene coperta. Difficilmente il trucco si vede bene in tutte le sue sfumature;
  • Non chiedetemi righe di eyeliner perchè non sono capace.
  • Sono per le cose semplici e abbastanza veloci, non sono in grado di fare trucchi complessi;
  • La mia macchina fotografica (povera piccina) non è un turbo quindi la sua qualità è decente, non superba.

Ok ok.. Ho finito. Vi lascio alle foto ed agli ingredienti ai prodotti che ho utilizzato.


*Prodotti utilizzati*
  • I love stage base ombretto di Essence
  • Blockbuster n°22 di Essence su tutta la palpebra (fissa e mobile)
  • Flesh dalla Sleek V2 sulla palpebra mobile
  • Villan dalla Sleek V2 sulla palpebra mobile dall'angolo esterno fino a metà, sulla piega e sfumato un po' verso l'alto
  • Noir dalla Sleek V2 nell'angolo esterno sfumato bene
  • Pillow Talk dalla Sleek V2 sotto l'arcata per illuminare
  • Debby eye pencil n°9 sulla rima inferiore interna ed esterna (è una matita vecchia quindi non credo ci sia ancora)
  • Villan dalla Sleek V2 per fissare la matita viola
  • I love extreme mascara (confezione rosa) di Essence 
Sulle labbra (anche se non si vedono) ho messo il rossetto di Kiko della collezione Dark Heroine. Il numero è lo 02.


Sono arrivata alla fine anche oggi.
Spero che questo tipo di post vi piacciano, in caso contrario fatemelo sapere.
Un abbraccio.

Au.

domenica 16 marzo 2014

Rubrica: PAGINE DA AMARE #10

È domenica e allora vi dico "Buona domenica".
Oggi è il turno dell'ultimo libro per questa rubrica. Ne ho già in mente altre ma le pubblicherò durante la settimana.
Meglio che non mi perdo in chiacchiere, comincio immediatamente.
Il libro di oggi l'ho voluto tenere per ultimo perchè mi ha colpita davvero tantissimo.

[Fonte foto: web]

Titolo: Una casa di petali rossi
Autore: Kamala Nair

Trama:
È mattina presto quando Rakhee esce di casa, diretta all'aeroporto. Dietro di sé, lascia un uomo addormentato, un anello di fidanzamento e una lunga lettera. Ma soprattutto lascia un segreto. Un segreto che lei e la sua famiglia hanno custodito per anni. Un segreto che sembrava ormai sepolto sotto la polvere del tempo. Il segreto di Rakhee ha radici lontane ed è legato all'estate del suo primo viaggio in India, a un mondo illuminato da un sole accecante oppure annerito da cortine di pioggia, a una vecchia casa quasi troppo grande da esplorare, a cibi intensamente saporiti e colorati, a zie vestite con sari sgargianti, a cugine chiassose e ficcanaso, e a un giardino lussureggiante, nascosto dietro un alto muro di cinta. Allora Rakhee era troppo giovane per sopportare il peso della sua scoperta, ma non è mai riuscita a dimenticarla e adesso, proprio mentre la vita le regala promesse di gioia, comprende che è arrivato il momento di dire la verità, anche se ciò significa perdere tutto, compreso l'amore. Tocca a lei abbattere le mura di quel giardino che la sua famiglia ha così caparbiamente difeso. Tocca a lei trovare la chiave per aprire la casa di petali rossi. Come un prisma che riflette i colori, gli odori e i sapori delle emozioni, questo sorprendente romanzo dispiega le infinite sfumature dei sentimenti umani e le ricompone nella storia di Rakhee, per rivelare come sia sempre possibile spezzare le catene del passato e aprirsi con slancio a ciò che il futuro può offrire.


Pagine da amare perchè...

Io AMO ALLA FOLLIA questo libro!
L'inizio è raccontato in terza persona, poi inizia a parlare Rakhee. Se esistesse davvero mi piacerebbe sentire la storia direttamente da lei. Devo ammettere che non mi ha presa subito questo libro, ci sono volute un po' di pagine ma poi l'ho letto tutto d'un fiato. Una storia che cattura un sacco.
Sarò ripetitiva ma anche questo insegna molte cose: sulla religione, sulla famiglia, sulle bugie...
Io come al solito ho letto la fine prima di arrivarci (non rimproveratemi vi prego). Quando sono arrivata al punto di suspense più alta avevo capito qual era il segreto che si nascondeva dietro al muro, è abbastanza "scontato" ma non fa certo passare la voglia di leggerlo. La storia è semplice e diretta, raccontata in prima persona dalla piccola protagonista. Il suo primo viaggio in India. Tutta la vicenda è vista dai suoi occhi di bambina, un po' ingenua e incapace di capire i motivi di certe azioni. Un romanzo intenso di emozioni, per chi vuole una storia nuova da vivere.

Citazioni:

  • Continuò a farmi domande assai bizzarre, senza prendersi nemmeno il tempo di assimilare le mie risposte.
  • Nessuno avrebbe più potuto separarci, ormai. Restammo così, in silenzio e, quando lei si addormentò, le rimasi accanto, incapace di lasciarla andare.
  • Osservai la scena, scrutando le mie cugine e d'un tratto avvertii una specie di calore nel petto ... come se, per la prima volta, sentissi di far parte di qualcosa.
  • Ansimando come un animale, strappai il ritratto dal blocco, aprii la valigia e lo nascosi nella tasca interna. Poi mi distesi sul letto, guardando il soffitto, sperando che il fischio nelle mie orecchie si attutisse e che il mio cuore rallentasse.
  • Ma soprattutto spero che non sia troppo tardi.

Ed eccomi alla fine anche oggi.
Ci saranno presto altre sorprese riguardanti i libri. Spero possano piacervi.

Au.

venerdì 14 marzo 2014

Weekly life #8

Altri sette giorni sono passati. Come sarà andata la mia settimana?

[Fonte foto originale: web]


Le tre cose migliori della settimana:

1. Ho ceduto ai gufetti *.*



2. Il sole = pomeriggi al parco.
3. L'8 sono andata a cena con la mia dolce metà e poi siamo andati in montagna a guardare il panorama. Non ho mai visto tanta neve in vita mia. È stato bellissimo scrivere i nostri nomi sulla neve. Mi sono sentita una tredicenne.

Le tre cose peggiori della settimana:

1. Sto andando spesso (un giorno si e l'altro anche) dal medico. Placche, contrattura alla schiena, visite varie...
2. Ho avuto problemi con i preferiti sul computer. Spariscono magicamente -.-
3. Facebook blocca QUALSIASI link esterno io provi a mettere.

Ecco qui. Voi cosa mi raccontate?

Au.

giovedì 13 marzo 2014

Sporchiamoci le mani: CIAMBELLA MORBIDISSIMA

Oggi voglio proporvi un altro dolcetto trovato tra le pagine dei libri di cucina che ho a casa. Sarà un post un po' diverso dagli altri due. Questa ricetta ha bisogno del solo mixer (oltre agli ingredienti ovviamente (:) quindi non vi ho fatto nessuna foto. È un dolce perfetto per la colazione.

INGREDIENTI:


  • 3 uova
  • 300 g di zucchero
  • 150 g di burro fuso
  • 300 g di farina
  • 180 ml di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • cacao amaro (l'ho aggiunto io alla ricetta)

PROCEDIMENTO:
Mettere tutti gli ingredienti nel mixer senza un ordine preciso. Frullare per qualche minuto fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Aggiungere un po' di cacao per volta finché non si arriva ad un color nocciola. Il composto si sarà solidificato leggermente quindi aggiungere un po' di latte per tornare alla consistenza di prima. Imburrare ed infarinare uno stampo ad anello e versarci l'impasto.
Mettere in forno a 180° per circa 30 minuti. Controllare con uno stuzzicadenti la cottura.
Lasciar raffreddare e, a piacere, spolverare con lo zucchero a velo.

Io la trovavo un po' triste da sola quindi ho tagliato una fetta e ci ho spalmato (sul lato) la marmellata di pesche o di mirtilli.
Gnam gnam.
Buona pappa anche a voi.

Au.

mercoledì 12 marzo 2014

TAG: Libri (e dintorni) dalla A alla Z

Buonasera gente :)
oggi voglio proporvi un tag libroso, libresco, librettino.. come volete chiamarlo.
L'ho trovato su un blog molto carino che seguo: Adesso che faccio?.
Si tratta di 21 "domande", una per ogni lettera dell'alfabeto.
Cominciamo subito :)

Autore con la A maiuscola (quello di cui hai letto più libri):
A pari merito tra Nicholas Sparks e Fabio Volo. Si, sono una gran sognatrice.

Bevo responsabilmente mentre leggo:
Quando leggo non c'è verso che riesca a fare altro, tanto meno bere che non è per nessun motivo lo "sport" che mi viene meglio.

Confesso d'aver letto:
"Petunia Piedigrandi" di Tiziana Merani. L'ho letto quando ero piccolina ma anche adesso lo rileggerei. Dietro c'è scritto che è adatto ai lettori di quarta e quinta elementare ma ho dei bei ricordi legati a questo libro.

Dovrei smettere di:
Sono indecisa tra due cose. La mia dolce metà mi ha appena suggerito che dovrei smettere di leggere la fine di un libro prima ancora di cominciarlo, io avevo pensato che dovrei smetterla di passare le mie sere davanti al pc su Facebook e, piuttosto, andare avanti con le mie letture. Forse dovrei smettere di fare entrambe le cose.

Ereader o cartaceo:
Cartaceo a vita. Lo so, potrebbe sembrare che io non voglia bene agli alberi ma non è così. Amo mettermi all'ombra di un grosso Baobab per leggere ma parliamone... La sensazione della carta sotto le dita, i taglietti fatti con i bordi dei fogli (che ti fanno tirare giù il cielo), il profumo di un libro vecchio, le pieghe degli anni. Tutte cose che un computerino non ti da.

Fangirl impertinente di:
Fabio Volo!!!

Genere preferito e quello che di solito non leggi:
Non leggo i gialli, gli horror e poco altro. Non ho un genere preferito.

Ho atteso a lungo per:
E cadiamo sempre lì, lo so, sono banale. L'ultimo libro di Fabio Volo "La strada verso casa". Avevo finito di leggere tutti i suoi libri e ne volevo un altro. Ho aspettato più di un anno.

In lettura al momento:
Ormai da settimane "L'armadio dei vestiti dimenticati" di Riikka Pulkkinen.

Luogo preferito per leggere:
Letto o divano ma dev'esserci silenzio altrimenti rileggo la stessa pagina per ore.

Miglior prequel di sempre:
L'unica cosa che mi viene in mente come prequel è il film "Monsters University". Non penso d'aver mai letto un libro che viene dopo ma che viene prima, insomma un prequel, avete capito.

Non vorrei mai leggere:
Le mille sfumature di tutti i colori possibili immaginabili. No!!!

Once more (un libro che hai riletto tante volte ma che rileggeresti ancora):
"L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafòn.  Non ho riletto nessun libro quindi scelgo questo anche se l'ho letto una volta sola. Una meraviglia. Ho fatto anche una mini recensione qui.

Perla nascosta (un libro che non ti aspettavi fosse così bello):
"Il linguaggio segreto dei fiori" di Vanessa Diffenbaugh. Bellissimo, stupendo, inaspettato davvero.

Questioni irrisolte (un libro che non sei riuscita a finire):
Troppi. Per citarne qualcuno: "Pura vita" e "LeieLui" di Andrea De Carlo, "La ragazza delle arance" di Jostein Gaarder, "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery... basta, mi sto facendo brutta pubblicità :P.

Rimpianti letterari:
A parte non aver comprato qualche libro che mi ispirava tanto, credo sia peggio non riuscire a leggere quanto vorrei.

Serie iniziate e mai finite:
Se si intende anche una trilogia allora posso dire uno dei tre di Carlos Ruiz Zafòn: "Il gioco dell'angelo". Gli altri due ("L'ombra del vento" e "Il prigioniero del cielo") li ho divorati.

Tre dei tuoi antagonisti preferiti:
L'unico che mi viene in mente è Lain Coubert sempre de "L'ombra del vento". Non è proprio un antagonista ma il perchè si scopre verso la fine del libro quindi non ve lo dico.

Un appuntamento con:
La protagonista del libro che vi presenterò domenica questa, per farmi raccontare la storia in prima persona. Non vi dico nulla così siete costretti a leggermi di nuovo. Muahahaha. No sto scherzando. Ma non ve lo dico comunque.

Vorrei non aver letto:
"The boy in the striped pyjamas" di John Boyne. È la versione inglese de "Il bambino con il pigiama a righe". Mi ha obbligata a leggerlo la prof di inglese al liceo. Già era un supplizio leggerlo in inglese, in più non mi piaceva il tipo di libro, l'argomento, il genere. Tutto. Per me era, ed è tutt'ora, troppo forte a livello emotivo.

Zanna avvelenata (quel finale che proprio non ti è andato giù):
"Il meglio di me" di Nicholas Sparks. Non me ne vengono in mente altri ma ci sono di certo.

Anche per oggi ho finito. Mi sono divertita tanto :)
Se avete piacere di fare anche voi questo tag lasciatemi il link sotto nei commenti e verrò a leggervi.
Un abbraccio come al solito ❤

Au.

martedì 11 marzo 2014

Movie questions #3

Eccomi con il terzo film :). La settimana scorsa non sono riuscita a farlo per problemi con il computer per cui ho deciso di non aspettare e di farlo comunque questo martedì.
Cominciamo..

Le domande:


1. Dati del film

2. Trama
3. Personaggi
4. Trailer
5. Mi è piaciuto perchè..
6. Immagine
7. Voto

Si comincia :)


1. Dati del film:


Titolo: Svalvolati on the road

Titolo originale: Wild Hogs
Regia: Walt Becker
Anno: 2007
Genere: Commedia, avventura, azione
Durata: 100'

2. Trama:


Quattro amici decidono di intraprendere un lungo viaggio in moto verso la California. Vogliono ritrovare la loro giovinezza e distaccarsi un po' dalla routine quotidiana. Fin dall'inizio, però, la "non giovinezza" emerge, facendo fare ai protagonisti una figuraccia dietro l'altra. Arrivati nel Nuovo Messico conoscono la banda dei Del Fuegos, motociclisti di vecchio stampo. Questi, minacciando i quattro, riescono ad impossessarsi della moto di Dudley ma quando Woody va a recuperarla lascia ai Del Fuegos una bella sorpresa. Per questo il quartetto deve nascondersi e lo fanno nella cittadina di Madrid. Qui conoscono Maggie, proprietaria della birreria del paese, della quale Dudley si innamora. Il giorno successivo i Del Fuegos trovano gli "avventurieri" e li sfidano per la resa dei conti.
(Come finisce poi non ve lo dico (:).

3. Personaggi:

Woody Stevens: John Travolta
Bobby Davis: Martin Lawrence
Doug Madsen: Tim Allen
Dudley Frank: William H. Macy

4. Trailer:



Che rottura quando non lo trovo in italiano :/.

5. Mi è piaciuto perchè...

Ho visto questo film moltissime volte, è davvero divertente. Quattro protagonisti che vogliono dimostrare a se stessi che non stanno "invecchiando" senza però grandi risultati. Partono per un viaggio senza meta buttando anche i telefoni, non vogliono essere trovati nemmeno dalle mogli (che poi riusciranno a trovarli lo stesso). Si mettono nei guai con un poliziotto ma non si tratta di guai con la legge. Entrano nel bar sbagliato e trovano le persone sbagliate: i Del Fuegos. Si rifugiano a Madrid dove la gente all'inizio crede che anche loro facciano parte della banda di motociclisti. Quando tranquillizzano la gente arrivano i veri membri dei Del Fuegos. I quattro amici fanno brutte figure una dietro l'altra e questo non li aiuta nello "scontro". Un finale abbastanza scontato ma che fa sorridere. Se non si vuole un film impegnativo ma comunque qualcosa di nuovo per passare del tempo, credo che possa essere quello giusto. Di certo riderete tantissimo :P.

6. Immagine:

[Fonte foto: web]

7. Voto:

testotestotestotesto

Au.

lunedì 10 marzo 2014

Sono un leone & quanti siete!!

#17

Sono andata a farmi la permanente di nuovo. La prima l'ho fatta a dicembre quindi i capelli erano diventati secchi e crespi, i ricci non erano più definiti. Quando sono salita in macchina questa mattina mi sono guardata sullo specchietto ed ho preso paura. Sembravo (e sembro tutt'ora) un leone.

Comunque... QUANTI SIETE!!!!!!!
102!!
Cioè voglio dire... tantissimi.
Ho aperto questo blog per creare qualcosa di mio, qualcosa che mi facesse star bene. Non mi sarei mai immaginata di trovare così tante persone che seguono ciò che scrivo. Ovvio che non tutti e 102 siete interessati a quello che pubblico ma molti di voi si.
Molti di voi commentano mentre altri passano senza lasciare tracce visive. Vi ringrazio ugualmente.
In particolare ringrazio le tre ragazze con cui collaboro mensilmente con il post "Ce n'è per tutti i mesi" (Vincenza, Alessandra e Giorgia);
Ringrazio Rowan che spesso e volentieri mi dice la sua in fatto di libri;
Ringrazio Clody che è stata la prima a dirmi "in bocca al lupo";
Ringrazio Ally Ice che mi ha dato dei buoni consigli all'inizio e lo fa tutt'ora con qualche commento in giro.
Ed infine ringrazio la mia dolce metà che ogni volta mi fa da "spalla" e mi spinge a non mollare mai.
Ovviamente un grazie va ad ognuno di voi.
102 volte grazie, uno per ciascuno.

Un abbraccio grande.

Au.

domenica 9 marzo 2014

Rubrica: PAGINE DA AMARE #9

Questa volta siamo a meno due.
Oggi un libro abbastanza famoso.

[Fonte foto: web]

Titolo: Bianca come il latte rossa come il sangue
Autore: Alessandro D'Avenia

Trama:
Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori "una specie protetta che speri si estingua definitivamente". Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c'è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l'assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell'amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perchè un sogno Leo ce l'ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.


Pagine da amare perchè...

Ho letto questo libro al liceo, sotto consiglio della mia insegnante di italiano. Una lettura per adolescenti soprattutto, ma anche per chi adolescente non lo è più. Una storia d'amore giovane ma forte ed importante. Si legge in pochissimo tempo perchè è semplice e coinvolgente. Sicuramente tutti possono immedesimarsi in uno dei personaggi. Leo si innamora, come ogni adolescente, di una compagna di scuola. Lei non lo sa. Quando Beatrice si assenta da scuola, Leo scopre che è malata. A quel punto tutto il mondo gli cade addosso. Trova conforto parlando con Silvia, la quale si rivelerà qualcosa di diverso da un'amica. Un personaggio che mi è piaciuto molto è stato il "Sognatore": supplente che ama il suo lavoro. Mi è piaciuto perchè mi ricorda molto alcuni miei professori che mi hanno reso una persona migliore con i loro insegnamenti. Un personaggio che non è facile da trovare nella realtà. Un personaggio che insegna molto della vita e degli imprevisti. Ho letto anche il secondo libro dell'autore, "Cose che nessuno sa", ma il primo non si può paragonare. Un libro per autentici sognatori ma anche non.

Citazioni:
  • Mi sento un errore, un errore di ortografia.
  • Io oggi chiudo gli occhi e guardo la vita con i suoi.
  • Vorrei che la tua panchina diventasse la nostra: due cuori e una panchina.
  • Ma l'amore è un'altra cosa. L'amore non dà pace. L'amore è insonne. L'amore è elevare a potenza. L'amore è veloce. L'amore è domani. L'amore è tsunami. L'amore è rossosangue.
  • Da oggi comincio a scrivere. Non so se sono capace, ma almeno questa volta voglio applicarmi. Forse è meglio che usi la matita. No, meglio la penna. La penna rossa. Rossa come il sangue. Rossa come l'amore, l'inchiostro delle pagine bianchissime della vita.

Questa volta non sono riuscita a scegliere solo tre frasi, avrei potuto riscrivere il libro :).
Ci leggiamo alla prossima. Un abbraccio.

Au.

venerdì 7 marzo 2014

Weekly life #7

Finalmente è venerdì. Questa settimana è stata leggermente infernale.

[Fonte foto originale: web]


Le tre cose migliori della settimana:

1. Sono arrivati gli occhiali di Firmoo e sono davvero contenta. Ho scritto un post a riguardo proprio ieri (qui).
2. Ho appena comprato una nuova cover con i gufetti (sono in fissa sia con le cover che con i gufetti).
3. Tante belle giornate di sole con 20° :) Primaveraaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Le tre cose peggiori della settimana:

1. Facebook ha bloccato anche il nuovo indirizzo del blog. Ma vi sembra che possa essere spam? No perchè se contiene contenuti pericolosi ditemelo. Poi i profili e le foto di donne mezze nude "non violano le norme di Facebook". Ma non fatemi venire i ricci va!
2. Ho appena comprato una nuova cover (il portafoglio non è contento).
3. Sindrome dei cinque giorni in atto (magari fossero solo cinque). E ho detto tutto!

E voi cosa mi raccontate?

Au.

giovedì 6 marzo 2014

"Quattrocchi"

Buon dì gentaglia :)
Oggi voglio parlarvi di un paio di occhiali.

[Fonte foto: web]

Ebbene si, sono quattrocchi anch'io.
Un mesetto fa ho ospitato il giveaway di Firmoo ed ho dato un'occhiata al sito. Ero tentata ed il colpo di grazia me lo sono data quando ho "vinto" indirettamente un coupon di 30$.
Potevo scegliere solo tra quelli della serie classica e sono caduta su un paio molto simili, come forma e grandezza, a quelli che ho già.

[#CP6082 nel colore BlueC7]

Sono leggermente più grandi rispetto ai miei e sono a filo per il mio viso. Sul sito ho provato a caricare una foto per vedere come potevano starmi e devo dire che sembravano un po' diversi. Nonostante questo sono soddisfatta considerato anche il piccolo prezzo che ho pagato.
Mi piacciono perchè hanno le stanghette di un azzurro acceso verso l'esterno mentre all'interno una fantasia a scritte (non sono troppo brava con le descrizioni).


Le spese di spedizione non sono bassissime ma ne è valsa la pena.
Li ho ordinati il 22 di febbraio. Avevo bisogno di un paio di lenti particolari quindi ci è voluto un attimo di più. Nonostante questo sono arrivati ieri tramite corriere (FedEx). Insieme agli occhiali sono arrivati anche una custodia rigida, una morbida ed un "portachiavi manutenzione".


Nel complesso quindi sono rimasta molto contenta, dovrò fare un salto in negozio per farmeli sistemare un attimo (non ci penso nemmeno a piegarli io).
E voi avete mai provato Firmoo? Cosa ne pensate?
Alla prossima.

Au.

mercoledì 5 marzo 2014

Mini siopping (il ritorno) e nuovo indirizzo

Buongiorno :)
Ebbene si, oggi sono di buon umore. Ho trovato il sistema perchè il link al blog non sia considerato spam da Facebook: ho cambiato l'indirizzo. Ora è emozionepensierofisso.blogspot.com.

Oggi volevo farvi vedere alcune cose che ho comprato in quest'ultimo periodo. Sono cosine piccole ma quelle che ho provato mi sono piaciute tanto. Cominciamo!

Un paio di settimane fa ho fatto un giro al centro commerciale e passando davanti alla profumeria La Gardenia stavo dicendo alla mia dolce metà: "Lo sai che anche qui dovrebbe esserci lo stand di Essence ma non c'è?". In quel momento l'ho visto. Non ho finito la frase che già ero davanti ad ammirarlo. Per la prima volta l'ho trovato pieno. Nonostante questo ho preso solo due cose, di cui un ombretto di una collezione vecchia.
La prima cosa che ho comprato è stata questa matita:

[01 inkheart]

È della linea "Love Letters". Mi piace perchè ha un colore particolare, è un grigio/blu molto scuro. Si sfuma bene ed è molto morbida. L'unica pecca è che nella rima interna inferiore dopo un po' sbava. Il prezzo è di 1.49€ mi sembra.

Andando verso la cassa poi ho trovato delle cose tutte insieme scontate e curiosando c'era questo:

[01 I'm So Retro]

Questo ombretto fa parte della linea "Vintage District" che è uscita nella primavera 2013. È un arancione acceso, abbastanza pigmentato e non polveroso, con delle macchie di colore rosse, azzurre e marroni. Non ho mescolato i colori tutti insieme ma l'arancione con il rosso fa un colore splendido. Mi piaceva per la particolarità :).
L'ho pagato 1€ quando il prezzo di partenza era 2.49€.

L'altro giorno sono andata in centro e mi sono fatta un giro da Sephora. Non ci entro mai perchè i profumi non mi piace comprarli e come cosmetici hanno soprattutto marche costose. Questa volta ho sniffato un po' e poi sono rimasta "colpita" da questi:


Sono dei doccia crema in versione mini. Costavano 1€ l'uno ed ho deciso di prenderne cinque per provare le profumazioni. Se dovessero piacermi prenderò la versione grande. Quelli che ho scelto di provare sono:
azzurro - lagoon (tipo oceano)
bianco - cocco
giallo scuro - monoi
arancione - mango
verde- the verde
Sono 7.9 ml di prodotto (potevano mettere 8?). Non ne ho provato ancora nemmeno uno ma sono fiduciosa che saranno tutti profumati :).

Lo stesso giorno ho fatto un passaggio da Coin ed ho preso due smalti.

[A sinistra Essence colour&go n°111 English Rose, a destra Deborah Prêt à porter 38 Scarlet Diva]

Quello di Essence è un rosa antico (molto diverso dalla foto a dire la verità). Il pennellino è largo e un po' scomodo sulle mie unghie che sono piccole ma tranne questo mi piace tutto. Anche la durata non è male. Pagato 1.99€.
Quello di Deborah invece è un rosso con una punta di fucsia. Anche questo ha il pennellino abbastanza grande ma leggermente meno rispetto all'altro. Si stende bene e dura abbastanza. Il prezzo è 2.90€.

Cosa ne pensate? Avete anche voi alcune di queste cose?
Fatemi sapere :)

Au.

lunedì 3 marzo 2014

Novità? Yess!

#16

Eccomi di nuovo di sera tardi, non ce la farò mai a pubblicare i post la mattina o il primo pomeriggio :P.
Comunque... oggi ho voglia di parlare un po' a raffica. Chissà quanto riesco a scrivere.
È stata una giornata piena.
Ho passato del tempo con mio fratello questa mattina. È pazzesco quanto un bambino possa perdersi dietro alle costruzioni.


Ha poco più di tre anni ma è grande e capisce molte cose. Per questo spesso mi è capitato di sopravvalutarlo. Non in senso cattivo però. Pensavo che non era possibile che non capisse, che DOVEVA capire. Qualche settimana fa ho cominciato a passare più tempo con lui, ad ascoltarlo di più, a parlargli di più. Anche lui ha iniziato ad ascoltare me un po' di più. È molto più disponibile, mi abbraccia, mi da i bacini, mi cerca per andare a dormire, per mangiare insieme le patatine. Ho imparato ad apprezzarlo.
Alla fine diciassette anni di differenza sono tanti.
Mio fratello inizia adesso ad essere una novità nella mia vita.

Questo pomeriggio sono andata in centro con la mia dolce metà e ci siamo fatti un giro da Sephora. Non ci entro mai a dire la verità ma oggi mi andava di sniffare un pochino. Avrò usato quindici cartoncini. Alla fine sono stata tentata dalle crema da doccia. Ne ho prese cinque giusto perchè costavano un'euro l'una (bisogna sempre pensare al portafoglio). Tra qualche giorno penso farò un post a riguardo. La commessa è stata molto carina e nonostante io abbia speso solo cinque euro mi ha dato due campioncini di profumo: uno per me e uno per la mia dolce metà. Peccato che lui sia intollerante all'alcool quindi quello maschile l'ho dato al marito di mia mamma. Poi ho fatto un passaggio da Coin ed ho preso due smalti. Anche questi li metterò nel post tra qualche giorno, insieme ad altre due cose di Essence che ho preso una settimana fa.

Siamo andati a casa e c'è stata una novità che mi ha stupita. La "suocera" è stata molto più cordiale e carina del solito. È stato piacevole lo scambio di battute che abbiamo avuto sul mio raffreddore. Chissà che non cambi un po' questa mia avversione verso di lei.

Infine, dopo questi tre paragrafi "no sense", vi svelo la vera novità, quella che probabilmente vi interesserà di più. Cambio l'indirizzo del blog. Perchè? Ho una pagina su Facebook in cui condivido tutti i post che scrivo. Peccato che qualcuno abbia avuto la brillante idea di segnalare il link al blog come spam. Se qualcuno ci clicca sopra viene indirizzato ad una pagina in cui appare questo messaggio:

Il link che stai visitando: http://emozioni-pensiero-fisso.blogspot.com
Facebook ritiene che questo sito possa non essere sicuro. Se non lo conosci, segnalalo come spam (ti reindirizzeremo si Facebook).

Ma perchè!!!
Sono presenti tre tasti e quattro opzioni. I tasti sono: Spam, Non è spam ed X (per continuare ed entrare così sul blog). Le opzioni invece le seguenti: Spam, Non è spam, X oppure CHIEDERE. Se una persona non si fida schiaccia "spam" e per Facebook è una segnalazione in più. Chiedere non costa nulla. Ci sono persone che l'hanno fatto ma molte altre che hanno segnalato senza sapere realmente cosa facevano. Adesso, se i miei contenuti ti infastidiscono me lo dici e non li pubblico più in modo che tu possa vederli, altrimenti c'è il tasto nascondi, o il tasto blocca. SEGNALA serve per vere segnalazioni A CASA MIA.
Sono stata accusata dalla creatrice di un gruppo di pubblicare link "dannosi" e, molto (poco) gentilmente, mi ha chiesto di pubblicare link sicuri. Ma come posso fare per dire a Facebook "Senti caro Facebook, il mio blog è sicuro"? Nessuno in grado di darmi una risposta, nemmeno il supporto del social stesso. Facendo ricerche ho scoperto inoltre che moltissime persone hanno avuto il mio stesso problema e guarda un po', a nessuno è stata data una soluzione. Pensando un po' su mi è venuta l'idea di cambiare l'indirizzo. Ho chiesto al "supporto" di blogger (molto efficiente oserei aggiungere) e mi hanno dato la loro opinione al riguardo. Ora, non ho la sicurezza che possiate vedere i contenuti vecchi all'indirizzo nuovo e per questo lo cambierò (IN PROVA) domani mattina. Mi hanno detto che potrebbe volerci un giorno per il passaggio. Non so quindi se domani sarò raggiungibile qui sul blog. Se doveste trovare la pagina "Blog rimosso" o qualcosa di simile, non togliete la vostra iscrizione, è questione di ore e tutto dovrebbe tornare normale.

Dopo tutta questa pappardella spero si sia capito qualcosa. Sono le 22.57 ed è meglio se pubblico il post e vado a dormire.
Buona fortuna a me.
Buonanotte :)

Au.