domenica 2 marzo 2014

Rubrica: PAGINE DA AMARE #8

Meno tre all'ultimo appuntamento con questa rubrica.
Sto già pensando alla prossima, ho molte idee :)
Ma cominciamo subito che è già tardi.

[Fonte foto: web]

Titolo: Il giorno in più
Autore: Fabio Volo

Trama:
[da Wikipedia]
Si racconta la storia di Giacomo, uomo sulla trentina che trascorre una vita normale, per certi versi sin troppo. Vive e lavora in Italia, la sua esistenza è scandita dalla routine di tutti i giorni. L'unico motivo di trepidazione per Giacomo è la visione quotidiana di una donna sul tram che lo porta al lavoro. I due non si parlano mai, ma allo stesso tempo sono complici. Si scambiano sguardi furtivi e sorrisi appena accennati. Dopo molti giorni scanditi da questi momenti di reciproca silenziosa attenzione, Michela, questo il nome della donna misteriosa, si presenta a Giacomo, scambia con lui due chiacchiere e gli comunica che ha deciso di trasferirsi a New York per lavoro. Per Giacomo è un duro colpo, visto che si trova privato di quell'unico piccolo piacere di ogni giorno. Dopo un periodo di dubbi, il protagonista riesce a risalire all'indirizzo dell'ufficio di Michela e decide di partire per New York. Lì incontra la donna ed inizia un'appassionante storia d'amore, fatta di intensi momenti e profonda attrazione. Il giorno prima del previsto ritorno a casa di Giacomo, lo raggiunge la notizia del cattivo stato di salute della nonna, molto importante per lui sin dall'infanzia. Decide quindi di anticipare la partenza; arrivato a casa, Giacomo, notevolmente cresciuto dal punto di vista emotivo e sentimentale, si riappacifica con la madre, con la quale aveva un rapporto difficile, dovuto anche all'abbandono da parte del padre nei suoi primi anni di vita. La vita torna quella di un tempo, quotidiana routine e noia. Giacomo prova a superare il ricordo di Michela, cercando di confidarsi con l'amica Silvia, ma non ci riesce. Proprio la decisione di Silvia di separarsi dal marito, spinge Giacomo a prendere decisioni. Si reca nuovamente a New York da Michela per godere di quel "giorno in più" (ed ecco il titolo del libro) perso nella precedente visita a causa della malattia della nonna. Lì i due, per testare la forza della loro storia d'amore, si danno appuntamento da li a tre mesi a Parigi.


Pagine da amare perchè...

Ho già parlato di Fabio Volo qui e per questo non mi dilungherò molto oggi.
Questo libro insegna che la vita può essere imprevista ma anche che non bisognerebbe mai perdere quel "giorno in più" se si ha la fortuna di averlo. Molte persone possono pensare che Volo sia ripetitivo nei suoi libri, nelle storie. Un po' è vero ma mi piace molto il modo semplice e diretto in cui sono scritte, mi piace perchè in ogni caso mi sono ritrovata. Parla di cose quotidiane, che in un modo o nell'altro, da una o dall'altra parte, ti toccano personalmente. I suoi libri mi trasmettono emozioni forti parlando di cose semplici. Da questo libro è stato fatto anche un film ma non l'ho visto ..
Fabio Volo per me sarà sempre Fabio Volo.

Citazioni:

  • Sono quelle donne che profumano di mela.
  • Scriveva. Lo faceva spesso. Scriveva su un quaderno arancio con la copertina rigida.
  • Viviamoci quasi fossimo un picnic.

E con questo è tutto. 
Se avete qualche idea o qualche critica commentate pure :)

Au.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo pensiero :) Positivo o negativo che sia, è sempre utile ❤