giovedì 9 luglio 2015

Recensione: Lovebook di Simona Sparaco

Ci sto prendendo gusto a leggere, mi è tornato il periodo da "divoratrice di libri" e ne sto leggendo uno dietro l'altro. Oggi voglio parlarvi dell'ultimo che ho finito ovvero Lovebook di Simona Sparaco. Anche questo l'ho comprato per la svendita in libreria e mi sembrava tanto una cavolata ma per 1€ si poteva provare. Adesso, quale sarà la mia opinione finale? Continuate a leggere per scoprirlo.


Autore:
Simona Sparaco

Titolo:
Lovebook

Trama: [fonte]
Solidea ha solo otto anni quando all'uscita di scuola incontra Edoardo, un adolescente sicuro di sé, dall'andatura spavalda e lo sguardo intrigante. Non è che una bambina con le trecce e i pon pon, ma non ha dubbi: Edoardo è il grande amore della sua vita. La differenza di età però, a quei tempi di scuola, si rivela una barriera insormontabile: possibile che il destino abbia intenzione di farli incontrare così presto? Quindici anni più tardi, dopo una lunga e disastrosa relazione sentimentale, nella mente di Solidea si riaffaccia il ricordo di Edoardo, e questa volta basta digitare il suo nome su una tastiera per dare una mano al destino e ritrovarlo su Facebook. Sembra facile ma, si sa, il destino ha i suoi tempi. Ha inizio così una romantica e divertente avventura, una storia raccontata a due voci, ricca di colpi di scena e imprevisti, perché anche ai tempi di Facebook, dove tutto si consuma in modo così rapido e bulimico, un amore può essere intenso e sofferto, come quando era necessario attraversare a vela gli oceani per ritrovarsi.

Flashbook:
Non gli avrei dato un centesimo, sembrava il solito libro rosa, romantico da far schifo e smielato tanto che mi sarebbe venuto il diabete. Perchè l'ho comprato vi direte voi e avete ragione, c'era qualcosa che mi attirava. Quando ho iniziato a leggere le prime pagine ho capito che mi sarei innamorata. Un modo di scrivere facile, attuale, con Facebook in prima linea. La storia in sè è abbastanza banale ed anche a tratti poco credibile ma mi sono rivista nella protagonista per molti aspetti, primo fra tutti il suo amore per Parigi, città mai visitata che ama dal profondo, come me. Ho apprezzato tanto il fatto che i capitoli fossero alternati: in uno parlava Solidea ed in quello successivo era Edoardo il protagonista; in questo modo si legge la stessa storia da entrambi i punti di vista. La lettura è scorrevole e divertente ma se siete delle romanticone come me preparatevi un fazzoletto per il finale. Il destino farà il suo corso?

Voto finale: testotestotesto
Cosa ne pensate? Avete letto questo libro? Vi piacerebbe leggerlo?

Au.

2 commenti:

  1. ciao, mai letto questo libro. Non rientra proprio nei miei generi...,ma se lo trovo anche io così scontato, ci penserò un pò su! Parigi è bellissima, ti auguro nella vita di andarci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) forse ci vado a fine agosto :)

      Elimina

Grazie per il tuo pensiero :) Positivo o negativo che sia, è sempre utile ❤